Tanta musica alla Fiera delle Parole

Non solo parole scritte ma anche musicate alla Fiera delle Parole 2015.

Si comincia il 6 ottobre al Teatro Verdi con il grande cantautore Roberto Vecchioni che ha preparato uno spettacolo scritto ad hoc per il festival.

Una serata a pagamento ma con un biglietto a un prezzo popolare, una precisa scelta della direttrice artistica della Fiera, Bruna Coscia, per dare a  tanti la possibilità di partecipare a quella che si preannuncia come un grande momento di  emozioni e di festa per il lancio della kermesse.

Ma questa edizione della Fiera delle Parole offrirà al pubblico altri momenti dedicati alle parole nella musica: la rappresentazione de “Il canto del cigno” (di Cechov) a cura di Enrico Marino e Anita Santone; l’incontro con il cantautore Gualtiero Bertelli; lo spettacolo “L’annegato più bello del mondo” (di Gabriel Garcia Marquez) con Giancarlo Previati e i Coristi per caso; lo spettacolo del critico musicale Ezio Guaitamacchi che presenterà anche il libro “La storia del Rock” e le monografie su John Lennon e Jimmy Hendrix; lo spettacolo musicale “La strage dei congiuntivi” di Davide Zilli e Massimo Roscia; l’incontro con Renzo Alessi, autore dell’antologia completa su tutta all’opera di Bob Dylan e l’incontro con Salvatore Coccoluto tutto dedicato alla vita di Mia Martini; il reading di Filippo Martinez tratto dall’ultimo lavoro “Cammellini che entrano ed escono dalle orecchie” e accompagnato dalle chitarre de I Tremo; il concerto di Beppe Giampà “Della fatal quiete” che ha musicato i poeti dell’Ottocento.

E per finire un altro graditissimo ritorno: quello del “maestro” Francesco Guccinistrong>, quest’anno affiancato da Massimo Cirri, celebre voce di Caterpillar su Radiodue, in un dialogo che promette di trasformarsi nel racconto magico e pieno di volti, di storie, di persone: quello della sua vita.

ALLEGATO COMUNCIATO STAMPA UFFICIALE

Pubblicato: martedì 22 settembre 2015

Commenti