Claudio Scimone

Dopo aver studiato direzione d'orchestra con i maestri Dmitri Mitropoulos e Franco Ferrara, ha raggiunto notorietà a livello internazionale, dirigendo alcune tra le più famose orchestre sinfoniche, quali la Royal Philharmonic Orchestra di Londra e la Yomiuri Nippon Symphony Orchestra di Tokyo.

Nel 1959 ha fondato a Padova l'orchestra da camera "I Solisti Veneti", con la quale esegue prevalentemente un repertorio di musica barocca. Con i suoi Solisti veneti ha tenuto oltre 5.000 concerti in tutti i continenti.

Negli anni '70, inoltre, ha diretto l'Orchestre National de l'Opéra di Monte Carlo nel disco inciso in collaborazione con il chitarrista Turibio Santos, contenente alcune opere di Joaquin Rodrigo, quali Concierto de Aranjuez e Fantasía para un gentilhombre.

È stato inoltre direttore d'orchestra alla Gulbenkian Orchestra di Lisbona dal 1979 al 1986, ed attualmente ne è direttore onorario.

Sue le prime esecuzioni moderne di: Mosè in Egitto, Maometto secondo, Edipo a Colono di Rossini; l'Orlando Furioso di Vivaldi; Le Jugement Dernier di Salieri.

Nella rinata Fenice ha diretto la prima ripresa moderna della versione veneziana del Maometto secondo di Rossini.

Condividi con i tuoi amici su: