Michele Santoro

Giornalista professionista, è stato Direttore de “LaVocedellaCampania” e ha collaborato a molte testate. Ha lavorato per la radio come conduttore di rubriche e autore di sceneggiati radiofonici. In televisione, dopo una breve esperienza agli esteri del TG3, ha realizzato speciali e settimanali (“Tre sette”, “Oggi dove”, “Specialmente sul Tre”, “Tg terza”). E’ stato responsabile della redazione cultura del TG3. Autore e conduttore di “Samarcanda”, “Il Rosso e il Nero” e “Temporeale”, è stato Direttore della struttura Temporeale. E’ stato anche autore di documentari come “Viaggio in Russia” e “Viaggio in Cina”, che sono stati richiesti dalle piú importanti nastroteche del mondo; La BBC ha ricavato da “Samarcanda” un programma dal titolo “Words apart”, riproducendo la scenografia italiana. Nel 1992 ha pubblicato il libro “Oltre Samarcanda” (Sperling & Kupfer) e nel 1996 “Michele chi?” (Baldini e Castoldi). Nel 1996 lascia la Rai per Mediaset come direttore della testata “Moby Dick”, che produce anche “Moby’s”. Nel 1999 il ritorno in Rai, con il programma “Circus” e i reportage “Sciusciá”. Ha vinto molti premi giornalistici, tra cui il “Premio Giornalistico Europa” come giornalista dell’anno nel 1989, il “Premio Spoleto” (1991), un Telegatto con “Samarcanda” (1992), per quattro volte il “Premio Regia Televisiva” (1991,’92, ’93, ’94). Al Mystfest 1993 è stato premiato “per la sua attività di giornalista investigativo”. Si è anche aggiudicato, nel 1996, il “Premio Flaiano” e la “Palma della popolarità”. Per Moby Dick, nel 1998, ha ricevuto il “Premio Internazionale Ibla”. Nel 1999 ha ricevuto il Premio giornalistico “Mario Francese” e la XLVIII Maschera d’Argento. Nove puntate di “ Emergenza guerra” in prima serata, 24 di “ Edizione Straordinaria” sempre in prima serata ed 8 di “ Sciuscià “ classico in seconda serata. La media di 33 puntate in prima serata è stata del 18%( il day time di Rai 2 in prima serata è al 14% circa. E’ questo il bilancio di 10 mesi di lavoro dove Rai 2, con Sciuscià, è stata 2 volte prima rete come ascolti, 8 volte seconda rete, 20 volte terza rete.

Per maggiori informazioni: www.michelesantoro.it

Condividi con i tuoi amici su: