Sandro Ruotolo

Inizia la carriera giornalistica ne Il Manifesto. Poi nel 1980 è assunto in Rai. Nel 1986 è nominato inviato speciale presso la sede regionale della Campania. E' anche corrispondente da Napoli per il Gr1 e per il Tg2. Collabora a diverse rubriche, da Dossier Tg2 a Diogene, realizzando speciali e documentari. Dal 1988 comincia la collaborazione con Michele Santoro. Nel 1991 si trasferisce a Roma alle dipendenze del Tg3 di Sandro Curzi. Quindi è inviato a Samarcanda, caporedattore a Il Rosso e il Nero, vicedirettore della struttura Temporeale. Per tre stagioni telavisive è coautore e vicedirettore di Moby Dick e Moby's su Italia Uno. Nel 1999 segue Michele Santoro in Rai per il programma Circus e nel marzo 2000 per Sciuscià. Nella stagione 2000-2001 diventa, insieme a Riccardo Iacona, autore di Sciuscià in onda su Rai Due. Tra i diversi premi giornalistici vinti da segnalare il Marcello Torre contro la camorra, nel 1986, e il Saint Vincent nel 1998 per il Mobi's Il debito. E' anche autore dei libri La vera storia d' Italia e Mister e Lady Poggiolini. Sposato con Imelda, ha due figli.

Condividi con i tuoi amici su: