Paolo Puppa

Paolo Puppa insegna Drammaturgia e storia della drammaturgia presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia. Ha insegnato in diverse università straniere, come Londra, Los Angeles, Toronto, Middlebury, Budapest, Parigi, Lilles. Ha insegnato in numerose università straniere. Ha pubblicato varie monografie tra cui su Pirandello, Rosso di San Secondo, Fo, Ibsen e Rolland. Si ricordano i volumi: La parola alta sul teatro di Pirandello e D’Annunzio (Laterza, Roma-Bari 1993); Teatro e arti figurative (a cura di, La corte ospitale, Reggio Emilia 1994); Luigi Squarzina: passione e ragione del teatro (a cura di, Bulzoni, Roma 1994); Baseggio. Autoritratto dell’attore da vecchio (Cierre, Sommacampagna 2003); Il teatro dei testi. La drammaturgia italiana del Novecento (Utet, Torino 2003); Teatro e spettacolo nel secondo Novecento (Laterza, Roma-Bari 2012, ottava ristampa). Sta curando una Storia del teatro per la Cambridge University Press e un’Enciclopedia della cultura italiana per la Routledge. È autore, tra l’altro, di Famiglie di notte (Palermo 2000), Il teatro dei testi. La drammaturgia italiana nel Novecento (Torino 2003), Cesco Baseggio (Verona 2003) e, come commediografo, di Venire a Venezia (Milano 2002) e Angeli ed acque (Venezia 2003).

Condividi con i tuoi amici su: