Michele Mari

Michele Mari (Milano, 1955) è uno scrittore italiano, filologo e cultore di fantascienza e di fumetti. Il suo stile letterario, assai composito, trova i riferimenti più plausibili, nella letteratura italiana, in Carlo Emilio Gadda, in Tommaso Landolfi e in Giorgio Manganelli, e fuori d'Italia in Louis-Ferdinand Céline (soprattutto in "Rondini sul filo").
Va segnalata la produzione poetica ("Cento poesie d'amore a Ladyhawke", Einaudi 2007). Rilevante anche l'attività critico-filologica e saggistica, volta soprattutto alla letteratura italiana del Sette-Ottocento ("L'Iliade di Vincenzo Monti", 1982, "Venere celeste e venere terrestre", 1988, "Momenti della traduzione fra Settecento e Ottocento", 1994) e alla letteratura fantastica in chiave comparatistica ("I demoni e la pasta sfoglia", Quiritta 2004).
Ha giocato nell'Osvaldo Soriano Football Club, la nazionale italiana scrittori.

Condividi con i tuoi amici su: