Riccardo Farolfi

Nato a Imola di Bologna ha tenuto, negli Stati Uniti, come solista, concerti e conferenze. Ha effettuato tournèe in Austria, Svizzera e Germania; ha eseguito alcuni concerti per chitarra e orchestra, tra i quali, uno in occasione di un convegno organizzato dall’Università di Bologna sul Teatro spagnolo del '700. Ha suonato con diverse formazioni vocali e strumentali da camera in svariate manifestazioni artistiche e culturali, tra cui il Festival di Musica Sacra di Trento e Bolzano. Ha studiato chitarra classica con Giuseppe Semola e Renzo Cabassi del Conservatorio di Parma; il Liuto con Orlando Cristoforetti del Conservatorio di Verona; con Giorgio Pacchioni e Roberto De Caro la Musica d’insieme del Rinascimento e Barocco; con Tullio Milan e Enrico Volontieri alcuni elementi di composizione, strumentazione e basso continuo e si è laureato all’Università di Bologna. Con  importanti attori come Arnoldo Foà, Riccardo Cucciolla, Nando Gazzolo, Raoul Grassilli, Giuseppe Cerrone e Alessandro Pilloni, ha tenuto concerti per chitarra e voce recitante, come ad esempio al Teatro Comunale di Bolzano. Al Teatro Comunale di Bologna è stato chiamato a suonare l’Arciliuto in occasione delle rappresentazioni della Francesca Da Rimini di Zandonai.

Vive a Bologna dove collabora con l’Associazione Cultura e Arte del ’700 di Villa Aldrovandi - Mazzacorati e relativa Accademia come co - direttore artistico del teatro storico del 1763.

Con la poetessa e scrittrice Cinzia Demi contribuisce alla diffusione della cultura poetico-musicale in italia, con particolare riferimento a quella dantesca e classica  (con lei ha realizzato vari spettacoli in giro per l’Italia, in sedi istituzionali e due tournèe in Sicilia dedicate a Dante Alighieri. Ha curato la musica dello spettacolo relativo a Caterina Sforza e al libro ’Il tratto che ci unisce’).

Per maggiori informazioni: www.riccardofarolfi.it

Condividi con i tuoi amici su: