ElleKappa

Diplomata in un istituto professionale per stilisti di moda, viene assunta in un ufficio ministeriale romano. Nei primi anni settanta entra nel circolo anarchico Carlo Cafiero; si avvicina in seguito al PCI e inizia a lavorare come illustratrice per il settimanale della FGCI “Città futura”. L'esperienza le permette di scoprire il proprio talento come autrice di satira politica e di costume; negli anni successivi pubblica vignette su Linus, Satyricon (inserto satirico di Repubblica, che pure le dà spazio), Tango, Cuore, il manifesto, Quotidiano donna, Noi Donne, L'Unità, Smemoranda e Corriere della Sera. Con Gino e Michele ha inoltre collaborato come autrice di testi alla trasmissione televisiva Drive In e alla prima edizione di Striscia la notizia. Inseguita da tutte le testate giornalistiche italiane, respinge regolarmente al mittente le richieste di interviste, centellinando nel contempo anche le apparizioni televisive, foss'anche come semplice spettatrice. Schiva e riservata nella vita privata, tanto da apparire timidissima, affida alla sua matita tagliente il ruolo di fustigatrice delle grossolanità, dei luoghi comuni, delle meschinità e degli interessi illegittimi presenti nella politica e nella società italiana.

Condividi con i tuoi amici su: