Emanuela Da Ros

Emanuela Da Ros

Emanuela Da Ros (Vittorio Veneto, 24 dicembre 1959) è una giornalista,

docente e scrittrice italiana, specializzata in libri per ragazzi.

Dopo il conseguimento della laurea in Storia dell’Arte bizantina presso l’Università

di Padova, Emanuela Da Ros si dedica all’insegnamento (è docente di

Italiano e Storia presso una scuola superiore di Vittorio Veneto) e contemporaneamente

al giornalismo (dal 1997 è iscritta all’Albo dei Giornalisti del

Veneto).

Il suo esordio nel mondo della letteratura per ragazzi avviene nel 2000 quando,

a Bologna, nell’ambito della Fiera internazionale del Libro per Ragazzi,

vince il premio Pippi Calzelunghe nella sezione inediti (Domenica Luciani si

aggiudica il premio per la sezione editi).

L’anno successivo Feltrinelli pubblica Il giornalino Larry, tradotto in Germania

da Dressler Verlag nel 2004. È attualmente la direttrice del giornale

Quindicinale e del quotidiano online oggitreviso.it.

Ha due figli: Stefania e Umberto.

 

 

Opere

• Poste e risposte, Giunti e Poste Italiane, 2000

• Il giornalino Larry, Feltrinelli, 2001, tradotto in tedesco e pubblicato da

Cecilie Dressler Verlag di Amburgo nel 2004.

• I love school, Edizioni EL, 2002

• Lui è bellissimo!, Edizioni EL, 2004, tradotto in greco e pubblicato da

Kedros di Atene nel 2006; tradotto in tedesco e pubblicato da Baumhaus

Verlag di Francoforte nel 2007 e sempre nello stesso anno tradotto in

coreano e pubblicato da Joongang publishing

• Un cuoco da ragazzi, De Bastiani, 2005 scritto in collaborazione con

Armando Zanotto.

• Io voglio, Feltrinelli, 2007.

• Avventure in cucina, Nuove Edizioni Romane, 2008.

• Ma babbo Natale non ce l’ha il cellulare?, Nuove Edizioni Romane,

2009.

• Se, Edizioni EL, 2011.

• Odio la matematica!, Nuove Edizioni Romane, 2011.

• Io faccio quello che voglio!, Gribaudo, 2012.

• Freya Stark. La sfida del viaggio, in edibus, 2014.

●       L’Alpago e il Cansiglio, De Bastiani editore 2014

●       Armanda, Elvis e gli altri, Sinnos 2015.

La Storia di Marinella. Una bambina del V

Condividi con i tuoi amici su: