Renzo Cremona

Nato a Chioggia (Venezia) nel 1971, Renzo Cremona ha esordito nel 1993 con la raccolta di versi Foreste Sensoriali (Edizioni del Leone).
Ha studiato lingua e letteratura cinese, neogreca, portoghese e georgiana presso l'Università Ca' Foscari di Venezia, e da anni svolge attività di insegnante e consulente linguistico.
Ha al suo attivo traduzioni dall'afrikaans, dal cinese moderno, dal danese, dal georgiano, dal mancese classico, dal neerlandese, dal neogreco, dal portoghese e dallo shetlandese.

Frequenti i suoi soggiorni all'estero, durante i quali è potuto venire a conoscenza dell'opera di molti autori pressoché sconosciuti o scarsamente conosciuti nel nostro Paese, come Ingrid Jonker, Sophia de Mello Breyner Andresen e Nikos Chuliaràs.

Sue poesie e traduzioni sono comparse su riviste nazionali quali Poesia (Crocetti Editore), Corrente Alternata, aut e Il Foglio Volante - La Flugfolio, e all'interno dell'antologia Nuova Poesia Contemporanea (Libroitaliano, Ragusa 1996). Autore di testi in lingua inglese pubblicati nei Paesi Bassi nel 1998 e nel 1999 (alcuni dei quali contenuti nell'MM Diary 2000), ha pubblicato nel giugno 2002 Lettere dal Mattatoio (Edizioni del Leone), raccolta di poesie che ha ottenuto il Premio Speciale della Giuria alla XI Edizione del Premio Internazionale di Poesia e Letteratura Nuove Lettere a Napoli (marzo 2003) e il 1° Premio alla III Edizione del Premio Letterario Nazionale Anna Osti a Rovigo (ottobre 2005).

Nell'ottobre 2002 ha dato alle stampe la raccolta La Pergamena delle Mutazioni (Edizioni del Leone), vincitrice, tra gli altri, del 1° Premio alla XXIII Edizione del Premio Letterario Campagnola a Padova (giugno 2005), del 3° Premio al VI Concorso Nazionale di Poesia e Narrativa Guido Gozzano in Terzo (Alessandria, ottobre 2005) e del 3° Premio ex aequo alla I Edizione del Premio Letterario Nazionale Mario Luzi (Caserta, giugno 2006).

Per l'inedito, con la poesia Aruspice Renzo Cremona ha ottenuto il IV premio dalla Giuria del V Concorso Nazionale di Poesia e Narrativa Guido Gozzano in Terzo (Alessandria, 2004).

Nel settembre 2004 Renzo Cremona ha pubblicato la sua prima opera di narrativa, Cronache dal centro della notte (Edizioni del Leone), che ha ottenuto il 1° Premio all'VIII Edizione del Premio Letterario Internazionale Mondolibro, a Roma, nel marzo 2006; il 2° Premio alla XXII Edizione del Premio Letterario Internazionale di Poesia e Narrativa Città Cava de' Tirreni nel giugno 2005; il 2° Premio alla XXXI Edizione del Premio di Poesia e Narrativa Città di Pompei nel settembre 2005.

Nel marzo del 2006 è stata la volta di Tutti senza nome (Edizioni del Leone), originale romanzo che esplora il territorio di nuove forme narrative. Il libro - trilogia che comprende, come prima parte, una revisione totale e un esteso ampliamento di Cronache dal centro della notte - ha ricevuto numerosi consensi sia da parte del pubblico che della critica e ha ottenuto nel marzo 2007 il Premio della Giuria al Concorso Internazionale di Poesia e Narrativa Città di Salò 2007 (Salò, BS), seguito dal Premio della Critica alla II Edizione del Premio Letterario Nazionale Alfonso Di Benedetto (Cuneo) nel giugno 2007, dal Premio Speciale della Giuria al Premio Europeo di Arti Letterarie Via Francigena (Pontremoli, Massa e Carrara) nel luglio 2007 e dal 1° Premio ex aequo al Premio Campania - Gesualdo Bufalino, (Caserta) nel settembre 2007.

Nel giugno del 2007 Renzo Cremona ha pubblicato, per le Edizioni Eva di Isernia, Sedici settimane, raccolta di poesie scritte nel 2003 che gli ha valso il 1° Premio alla X Edizione del Premio Nazionale di Poesia Surrentinum (Roccavaldina, Messina, marzo 2009) e il 2° Premio alla XVIII Edizione del Concorso Letterario Nazionale Garcia Lorca (Torino, aprile 2008). Il libro è un testo bilingue con traduzione a fronte in neogreco a cura di Keti Màraka.
Nell'ottobre dello stesso anno è stata la volta de Il canone del tè (Edizioni Eva), raccolta di monologhi drammatici in forma di prosa poetica ognuno dei quali contrassegnato dal nome di un diverso tipo di tè. Il libro ha ottenuto il 2° Premio alla X Edizione del Premio Letterario Internazionale Mondolibro (Roma) nell'aprile 2008.
Nel novembre del 2007 le Edizioni Eva hanno dato alle stampe il primo libro interamente in lingua inglese di Renzo Cremona, Plays, comprendente i testi dei recital Mystery Play e Miracle Play, presentati dall'autore nel corso di un tour finlandese che ha avuto luogo nella primavera del 2009 e a Nyköping (Svezia) nel febbraio 2012.

Per i tipi delle Edizioni del Leone, nel giugno 2008 Renzo Cremona ha pubblicato Suites, libro contenente sei sillogi composte tra il 1991 e il 1992. Il testo ha la traduzione a fronte in neogreco a cura di Keti Màraka.
Nel gennaio 2010 esce Dei vizi e delle virtù, raccolta di prose poetiche che nell'ottobre 2008 ha valso all'autore il 2° Premio nella sezione dedicata al racconto al Concorso per l'Inedito indetto da Fara Editore, e nel 2010 il Premio della Giuria alla XII Edizione del Premio Internazionale di Poesia e Narrativa Val di Vara - Alessandra Marziale (Podenzana, Massa Carrara) e il Premio della Giuria alla XXIV Edizione del Premio Internazionale di Poesia e Narrativa Cinque Terre – Sirio Guerrieri (Porto Venere, SP).
Il dicembre 2011 vede l'uscita di un'altra raccolta di prose poetiche intitolata Neve (Edizioni Eva).

Renzo Cremona è inoltre autore di haiku innovativi e sperimentali in lingua italiana e latina contenuti nei libri Piscine (2007), Oz (2008) e Tundra (2009).
Per un elenco completo dei riconoscimenti ottenuti dai vari libri si rimanda alla relativa pagina presente su questo sito.

In collaborazione con artisti provenienti da varie discipline Renzo Cremona - che ha preso parte alla XIII Edizione del Festival Internazionale della Poesia di Genova nel giugno 2007 e ai Dis Da Litteratura di Domat/Ems (Svizzera) nel novembre 2008 - è da tempo impegnato in letture e recital destinati a togliere dagli scaffali le parole scritte per avvicinarle ad un pubblico di appassionati sempre maggiore.

Renzo Cremona è stato tradotto in esperanto da Amerigo Iannacone, in frisone e olandese da Alpita de Jong, in neogreco da Keti Màraka, in retoromancio da Benedetto Vigne, in romeno da Elena Pîrvu, in shetlandese da Christine De Luca e in tedesco da Marion Weerning.

Per maggiori informazioni: www.renzocremona.it/

Condividi con i tuoi amici su: