Michele Cortelazzo

Michele Cortelazzo (Padova 1952) è Professore ordinario di Linguistica italiana (Settore Scientifico-Disciplinare L-FIL-LET/12) nel Dipartimento di Studi linguistici e letterari dell′università di Padova. In precedenza ha insegnato nella Scuola Superiore di Lingue Moderne per Interpreti e Traduttori dell′università di Trieste; ha avuto incarichi di insegnamento e di ricerca anche nelle università di Saarbrücken, Innsbruck, Rijeka (Fiume), Venezia e Ferrara.
Dal gennaio 2012 è Direttore del Dipartimento di Studi linguistici e letterari dell'Università di Padova, dopo essere stato Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia dal 2009 al 2011, vice-preside della stessa Facoltà dal 2005 al 2009; Presidente del corso di laurea interfacoltà in Scienze della comunicazione dal 2001 al 2006.
Dal dicembre 2011 è Accademico corrispondente dell'Accademia della Crusca.
È autore di oltre 200 contributi scientifici, i più importanti dei quali sono stati riuniti in tre raccolte: Lingue speciali. La dimensione verticale(Padova, Unipress, 1990), Italiano d'oggi (Padova, Esedra, 2000), I sentieri della lingua. Saggi sugli usi dell'italiano tra passato e presente(a cura di C. Di Benedetto, S. Ondelli, A. Pezzin, S. Tonellotto, V. Ujcich, M. Viale, Padova, Esedra, 2012). Il nucleo fondamentale delle sue ricerche riguarda l′italiano contemporaneo e le lingue speciali (linguaggio medico, linguaggio scientifico, linguaggio giuridico). Si è occupato anche dei processi di italianizzazione, in particolare nel Veneto, di storia della lessicografia, di insegnamento della lingua materna. È autore o redattore di diverse opere lessicografiche.
Negli ultimi anni si è occupato in particolare di semplificazione del linguaggio amministrativo (con un′ampia attività di ricerca, consulenza e formazione) e di linguaggio istituzionale-politico. In particolare è stato uno dei coordinatori di una ricerca sui discorsi di fine anno dei presidenti della Repubblica Italiana (Messaggi dal Colle. I discorsi di fine anno dei presidenti della Repubblica, Venezia, Marsilio, 2007) e ha provocatoriamente diretto la "traduzione in italiano" del manuale di "Istruzioni per le operazioni degli uffici elettorali di sezione" (Padova, Cleup, 2008). Fa parte della REI, Rete di eccellenza dell′italiano istituzionale, promossa dalla Direzione Generale della Traduzione della Commissione Europea (di cui ha presieduto dal 2006 al 2013 il Comitato di coordinamento).
Sta completando due ricerche di ampio respiro: da una parte lo sviluppo della parte italiana della ricerca sms4science, dall'altra lo studio delle relazioni annuali dei presidenti di Confindustria.
Il suo h-index è 13 (calcolato con publish or perish); con questo valore si colloca al terzo posto tra i 49 professori ordinari del suo settore scientifico disciplinare.

Per maggiori informazioni: www.cortmic.eu

Condividi con i tuoi amici su: