Fabio Cinti

Fabio Cinti, musicista, scrittore, cantautore, classe 1977.

I suoi esordi sono vissuti a Roma, dove incontra Mauro Mazzetti, poeta con il quale inizia una collaborazione nella scrittura dei testi che continua ancora oggi. Sempre con Mazzetti nel 2001 produce un disco-raccolta dal titolo "Musica per lavare i piatti" che contiene alcune sue produzioni per piccole compagnie teatrali o sonorizzazioni di mostre (su tutte, le musiche per l'antologia fotografica su Federico Fellini al Museo di Roma in Trastevere).

L'esperienza romana si conclude con l'incontro di Morgan. Tra i due nasce anzitutto una profonda amicizia fatta anche di interessi e direzioni comuni fino a portarli ad esibirsi in numerosi concerti in tutta l'Italia, durante le tournée di Morgan.

Nel 2009 quindi Fabio si trasferisce a Milano, e in quell'anno scrive la prefazione della riedizione  di DisSoluzione, una raccolta di poesie di Marco Morgan Castoldi.

Nell'ottobre del 2010 esce il singolo Bow House che anticipa il disco L'Esempio delle Mele prodotto da Fabio Cinti con la stretta collaborazione di Danilo Lo Santo e di Giovanni Mancini chitarrista de Le Nuove Logiche, la band che lo accompagna nei live tour di cui fanno parte anche Paolo Sturniolo al basso, Gianluca Giannasso alla batteria e Alessandro Russo al pianoforte/tastiere.

L'Esempio delle Mele contiene tre brani prodotti da Morgan (Amore elettrico, Eccessi, Bow House – home version) e un brano con il testo di Pasquale Panella (Il punto di vista). Partecipano alla lavorazione del disco anche Livio Magnini (Bluvertigo), Massimo Martellotta (Calibro 35), e Lucio Bardi (F. De Gregori).

I cinque video che accompagnano i singoli (Questo mondo fa rumore, La Distrazione, Amore Elettrico, Eccessi, Se fanno pop) sono diretti da Simone Di Turo che cura anche il progetto grafico dell'opera.

Dopo l'uscita del suo primo disco Fabio Cinti si occupa anche di produzioni artistiche e di scrivere per altri (Giops, Elisa Rossi) e continua il lavoro di produzione per il suo secondo album che uscirà a un anno esatto di distanza dal primo con la produzione esecutiva di alcuni fan-mecenate, situazione singolare che anticipa, in Italia, i tempi del crowdfunding.

A maggio 2012 esce dunque Il Minuto Secondo, dove, insieme ai suoi sette inediti, Fabio Cinti si cimenta nell'adattamento di alcuni brani celebri della classica e non solo, brani legati al ricordo, all’ardore dei sensi. Il David Gilmour di Sonnet 18, Silent Worship e Lascia ch'io pianga di Handel, e poi Henry Purcell, Dvorak, XTC e Sting, insieme per un album che è stato accolto in modo eccellente da pubblico e critica.

E' sempre Simone Di Turo a curare tutto l'artwork dell'album e la produzione dei video Questo strano abisso e Loop.

Alla fine del 2012, edito da Trantran Editore, esce Un anno d'amor(gan), romanzo di formazione dedicato all’amico Marco Castoldi che narra il rapporto tra allievo e maestro che Fabio ha sperimentato di persona negli anni passati accanto all’ex Bluvertigo.

Nel 2013 Battiato gli affida le aperture di alcune date del suo Apriti Sesamo Tour.

Per l’autunno 2013 è prevista l’uscita del suo terzo album, Madame Ugo, di pubblicazione Mescal, che vedrà il contributo di artisti importanti del panorama musicale italiano.

Affiancano Fabio Cinti nella produzione artistica di Madame Ugo, l’inseparabile Giovanni Mancini e Lele Battista con il quale Fabio, nel 2012, ha fondato Il Gruppo Corrente composto anche da Davide Ferrario e da Yuri Beretta.

Per maggiori informazioni: www.fabiocinti.it

Condividi con i tuoi amici su: