Martina Campi

Martina Campi nasce a Verona nel 1978.
Dal 1997 vive a Bologna, dove si laurea in Scienze della Comunicazione.
Suoi scritti poesie e racconti brevi) si possono trovare in rete, su riviste e siti di scrittura tra cui: «Pi greco», «Musicaos», e il catalogo di Kermesse (con il primo Esperimento di scrittura visuale organizzato da Arpanet, basato sulle opere d'arte finaliste al Premio Italian Factory, in esposizione a Kermesse 2004).
È presente in alcune antologie poetiche. Tra i vincitori del premio Ulteriora Mirari 2011 delle edizioni Smasher, è presente in Fragmenta (2011), antologia a cura di Enzo Campi. Tra i vincitori del concorso Pubblica con noi 2012 di Fara Editore è presente nel volume La forza delle parole (2012), a cura di Alessandro Ramberti. Tra i poeti premiati con Segnalazione al Premio Montano 2012 per la raccolta inedita La saggezza dei corpi.
Co-fondatrice dei progetti di raccolta e autodiffusione di "cose belle": Foglio d'aria: l'albero delle migrazioni (con Giampaolo De Pietro) e l'ormai defunto Fibonacci (con Sergio Bottoni).
Ha pubblicato la silloge poetica Definito dalla luce (2004) e la raccolta autoprodotta di racconti e poesie Le ombre lunghe (2003).
Autrice e performer, insieme al compositore e musicista Mario Sboarina, del progetto di musica e poesia Memorie dal SottoSuono da cui è nato anche il cd autoprodotto Mani e qualcos'altro (2011).

Condividi con i tuoi amici su: