Stefano Benni

Stefano Benni è nato a Bologna il 12 agosto 1947. Giornalista, scrittore e poeta, ha collaborato e collabora con numerose testate, come Manifesto, Cuore e Panorama, Repubblica e MicroMega. Il suo primo libro, Bar Sport, è uscito da Mondadori nel 1976. Da allora la sua produzione ha spaziato dai romanzi, ai racconti, alle raccolte di poesie, al teatro, e perfino al cinema. Presso l'editore Feltrinelli, dopo la raccolta di poesie satiriche "Prima o poi l'amore arriva" (1981), ha pubblicato il romanzo satirico-fantascientifico "Terra!" (1983), il rodariano "I meravigliosi animali di Stranalandia" (1984) con i disegni di Pirro Cuniberti, "Comici spaventati guerrieri" (1986), critica della condizione urbana. I lavori seguenti sono una continua crescita, con la composizione di opere di carattere fantastico fortemente legate alla situazione politica e sociale contemporanea. Tra gli altri suoi libri sono: "Baol" (1990), "La compagnia dei celestini" (1992), "Blues in sedici" (1998) "Spiriti" (2000), "Saltatempo" (Premio Bancarella 2001), le raccolte di racconti "Il bar sotto il mare", "L'ultima lacrima" (1994), "Bar sport duemila" (1997), e le raccolte di brani teatrali "Teatro" (1999) e "Teatro2" (2003). Per Feltrinelli ha diretto la collana "Ossigeno"; ha curato la regia e la sceneggiatura del film "Musica per vecchi animali" (1989) e ha allestito col musicista Paolo Damiani lo spettacolo di poesia e jazz, "Sconcerto" (1998). È ideatore della "Pluriversità dell'Immaginazione" e dal 1999 cura la consulenza artistica del festival internazionale del jazz "Rumori mediterranei" che si svolge ogni anno a Roccella Jonica. Lo stile di Benni si caratterizza per l'uso originale ed innovativo del linguaggio, l' acutezza nel cogliere gli aspetti più aberranti della società moderna, la sua comicità stralunata e l'inesauribile fantasia, nella creazione di mondi immaginari e straordinari.

Per maggiori informazioni: www.stefanobenni.it

Condividi con i tuoi amici su: