Moony Witcher

Moony Witcher è sempre piuttosto impegnata. Non sta ferma un momento: viaggia, legge, scrive, cucina, cura i suoi numerosissimi gatti e ama le piante. Moony di solito entra nel mondo alchemico di Nina De Nobili di notte, quando c'è silenzio e tutti dormono. Scrive a lume di candela e spesso perde la cognizione del tempo. Moony Witcher è lo pseudonimo di Roberta Rizzo, giornalista di cronaca nera che di giorno lavora trattando temi e notizie assai pesanti e la notte preferisce tuffarsi nel mondo fantastico e magico dei personaggi che ha creato. La cosa a cui tiene di più sono i suoi libri, che sono davvero tantissimi. Ama leggere prevalentemente testi di filosofia e psicologia perché , come spesso dice, "è la capacità di pensare, capire e cercare che rende la vita di un essere umano una vera conquista". Ha studiato parecchio e forse è per questo che la sua creatività riesce a incantare bambini e adulti. La fantasia e l'immaginazione sono però frutto di un'attenta e incessante ricerca dell'equilibrio tra realtà e magia. Moony è nata a Venezia e, fin da piccola, ha frequentato pittori e musicisti e da loro ha imparato il valore dell'arte come strumento di comunicazione che ha un linguaggio universale. La trasformazione dei sentimenti in espressioni vivaci è la prima operazione alchemica che Moony ha fatto. Per lei ognuno di noi può essere un alchimista, basta amare la natura, gli animali e avere rispetto per gli altri. L'alchimia è proprio questo: trasformare metalli e liquidi, pietre preziose e soffi di vento per conquistare la cosa più importante della vita, la libertà.

Condividi con i tuoi amici su: